Torna a Eventi FPA

Programma congressuale

Torna alla home

  da 14:30 a 17:00

Ambienti “Smart” per una Società che Cambia: Prospettive ed Opportunità [ pl.03 ]

Cluster Tecnologico nazionale Tecnologie per gli Ambienti di vita

Sala: Sala 2

I mutamenti sociali, i cambiamenti delle condizioni di vita e dei comportamenti abitativi, il cambiamento demografico e l’invecchiamento della popolazione, l’attenzione al miglioramento della qualità della vita e al benessere dei cittadini oltre che alla sostenibilità ambientale impongono, per il futuro, un ridisegno ed una trasformazione radicale degli ambienti di vita - lo spazio urbano, lo spazio domestico, gli ambienti di lavoro, la mobilità, l'accessibilità dei servizi, il welfare - secondo un approccio centrato sui fabbisogni dell'utente.

L’efficacia nella fruizione, da parte dell’utente, degli ambienti e dei suoi sistemi tecnologici è affidata pertanto alla capacità progettuale dell’integrazione tra le caratteristiche fisiche e prestazionali degli stessi spazi e le tecnologie di supporto con essi interagenti. Si tratta di migliorare l’accessibilità, la sicurezza, la sostenibilità energetica ed il benessere delle persone, rendendoli “Smart”, in uno scenario in cui le tecnologie si integrano con il contesto applicativo in modo da garantire l'inclusione sociale, la sicurezza, il benessere, il comfort, l’assistenza, la salute, la cura, l'ecosostenibilità. Tale scenario, se efficacemente gestito, può costituire un’enorme occasione di rinnovamento e sviluppo del settore, per innescare un processo di adattamento del sistema sociale alle mutate condizioni socio-economiche che caratterizzano la nostra società, cogliendo le enormi possibilità di crescita economica e sociale sottostanti.

Programma dei lavori

Saluti di benvenuto

Emiliano
Michele Emiliano Presidente - Regione Puglia Biografia

Michele Emiliano è nato a Bari il 23 luglio 1959, ha tre figli, Giovanni, Francesca e Pietro. E' magistrato in aspettativa, è stato sostituto procuratore della Repubblica presso la Direzione distrettuale antimafia di Bari e, precedentemente, presso il tribunale di Brindisi e di Agrigento.

Nelle sue funzioni di pubblico ministero ha istruito alcuni tra i più importanti processi alle mafie pugliesi. E' stato sindaco di Bari per dieci anni, dal 2004 al 2014, per la coalizione di centrosinistra. E' segretario regionale del Partito Democratico dal febbraio 2014, ruolo che ha ricoperto anche dall'ottobre 2007 al 2009. Nel giugno 2014 è stato nominato assessore alla Legalità e Polizia municipale nel Comune di San Severo, a titolo gratuito.

Emiliano è stato eletto presidente della Regione Puglia il 31 maggio 2015

Chiudi

Lorenzin
Beatrice Lorenzin * Ministro della Salute Biografia

Nasce a Roma nel 1971. Si avvicina alla politica aderendo al movimento giovanile di Forza Italia nel Lazio nel 1996.

Intraprende la carriera politica nell'ottobre 1997con l’elezione, nella lista di Forza Italia, al Consiglio del XIII Municipio di Roma.

Nell'aprile 1999 è Coordinatore Regionale del Lazio del movimento giovanile di Forza Italia, che conta 15 000 iscritti e oltre 100 eletti negli enti locali. Nel maggio 2001 è eletta Consigliere comunale di Roma. Unica donna nella coalizione di centrodestra, è Vicepresidente della commissione Donne Elette e Vicepresidente del Gruppo consiliare di Forza Italia.

Tra la fine del 2004 e la metà del 2006 è Capo della Segreteria Tecnica di Paolo Bonaiuti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri per l’informazione e l’editoria nel governo Berlusconi III. Nel maggio del 2005 è nominata Coordinatore Regionale di Forza Italia per il Lazio.

Dal settembre 2006 al marzo 2008 ha ricoperto il ruolo di coordinatore nazionale di Forza Italia - Giovani per la Libertà.

Eletta alla Camera dei Deputati nelle elezioni politiche del 2008 nella lista PdL, per la XVI Legislatura. Membro del Consiglio Direttivo del gruppo PdL alla Camera e della commissione Affari Costituzionali della Camera, della Commissione Bicamerale per l'Attuazione del Federalismo Fiscale, della Commissione Parlamentare per l'Infanzia.

Nel 2013 è inizialmente proposta come candidata alla presidenza della Regione Lazio, ma, in seguito, lascia il posto a Francesco Storace, già presidente della regione Lazio dal 2000 al 2005. Alle elezioni politiche del 2013 viene riconfermata allaCamera dei Deputati nelle liste del PdL.

Il 16 novembre 2013, contestualmente alla sospensione delle attività del Popolo della Libertà e al rilancio di Forza Italia, aderisce al Nuovo Centrodestra guidato da Angelino Alfano.

Nell'aprile 2014 viene scelta come candidato, alle Elezioni Europee del 2014 come capolista del Nuovo Centrodestra-Unione di Centro nella Circoscrizione Italia centrale

Dal 28 aprile 2013 al 22 febbraio 2014 ha ricoperto l'incarico di Ministro della Salute  nel governo Letta. Il 30 settembre 2013 assieme agli altri ministri del Pdl presenta dimissioni "irrevocabili" che successivamente vengono respinte dal presidente del consiglio Enrico Letta. Durante il primo incarico è stata al centro di ampio dibattito sul cosiddetto metodo "Stamina".

Il 22 febbraio 2014 viene riconfermata dal nuovo premier Matteo Renzi alla guida del dicastero.

Chiudi

Bora
Manuela Bora Assessore Attività Produttive - Regione Marche Biografia

Nata a Milano il 4 novembre 1985.
Laureata in Economia delle Amministrazioni Pubbliche e delle Istituzioni Internazionali all'Università Bocconi di Milano, parla tre lingue straniere e svolge la professione di commercialista.
A Monte San Vito (AN), dove è cresciuta, ha cominciato ad occuparsi di politica a 23 anni come capolista per le amministrative del suo comune. È stata eletta in Consiglio comunale diventando poi presidente della Commissione Bilancio.
A 28 anni è stata candidata al Parlamento europeo nella circoscrizione Italia Centrale per il Partito Democratico, raccogliendo oltre 50.000 preferenze e risultando la under 40 più votata d’Italia.
Eletta consigliera regionale alle elezioni di maggio 2015, è assessora nella Giunta Ceriscioli. Da settembre 2015 coordina la XI commissione Attività Produttive della Conferenza delle Regioni. È inoltre membro del CoR (Committee of the Regions, organo dell'Unione Europea con sede a Bruxelles).
In questa legislatura propone e presenta, alla Giunta e all'Assemblea legislativa, la modifica della legge elettorale regionale per l'accesso paritario alle cariche elettive e l'introduzione della preferenza di genere.

Chiudi

Introduzione ai lavori

Siciliano
Pietro Siciliano Presidente - INNOVAAL Scarl Biografia
Pietro Siciliano ha conseguito la Laurea in Fisica nel 1985 presso l’Università di Lecce ed il Dottorato di Ricerca in Fisica nel 1989 presso l’Università di Bari.
Attualmente è Dirigente di Ricerca presso la Sede di Lecce dell’Istituto per la Microelettronica e Microsistemi (IMM) del CNR, dove da diversi anni svolge attività di ricerca nel campo dei Sensori, dispositivi MEMS e Microsistemi, essendo il coordinatore del gruppo Sensori e Microsistemi.
- E’ autore di circa 370 pubblicazioni scientifiche ed è membro dell’Editorial Board di diverse riviste scientifiche internazionali.
- E’ stato responsabile di numerosi progetti di ricerca nazionali ed internazionali presso IMM-CNR, diversi dei quali nell’ambito delle Tecnologie e Dispositivi per l’Invecchiamento Attivo ed in Salute .
- Membro dello Steering Committee dell’Associazione Italiana Sensori e Microsistemi (AISEM)
- Responsabile delle Sede di Lecce dell’istituto per la Microelettronica e Microsistemi
- Presidente dell’Associazione Italiana Ambient Assisted Living (AitAAL)
- Presidente di INNOVAAL, Partnership Pubblico-Privata per la Ricerca e l’Innovazione per l’Active & Assisted Living
- Presidente del Cluster Tecnologico Nazionale “Tecnologie per gli Ambienti di Vita”
- Membro del Consiglio di Amministrazione del "Distretto Tecnologico Aerospaziale Pugliese”
- Membro dell’Executive Board di EPoSS (European Platform on Smart Systems)
- E’ stato membro del Consiglio di Amministrazione del Distretto Tecnologico “Dhitech"

- E’ stato Membro del gruppo di lavoro per l’avvio del Joint Programme Ambient Assisted Living art.185, la costituzione del Network Europeo delle Regioni “CORAL” (COmmunity of Regions for Assisted Living)  e l'avvio dell’European Innovation Partnership on Active & Healthy Ageing (EIPAHA)

 

Chiudi

Matarrese
Salvatore Matarrese Presidente - Distretto Produttivo Edilizia Sostenibile

Le opportunità tecnologiche e di mercato

Edifici Smart: un nuovo business model per le imprese

Stolfa
Antonio Stolfa Amministratore Unico - Gruppo Stolfa Biografia

Amministratore unico Gruppo Stolfa Edilizia s.a.s. Nato il 13 ottobre 1969, ha iniziato ad interessarsi al settore delle costruzioni sin dalla giovane età contribuendo col suo lavoro alla crescita dell’impresa di famiglia, sino alla fondazione della sua società il “Gruppo Stolfa Edilizia sas”, indirizzando le sue competenze e la sua formazione nel campo dell’edilizia sostenibile e quindi dell’efficienza energetica degli edifici. Tra le sue realizzazioni più importanti si annovera il Complesso Residenziale “SOLARIA” a Capurso, in Classe energetica A+, caso studio per l’applicazione del Protocollo Itaca Nazionale 2011, riconosciuto come progetto pilota di un protocollo d’intesa fra la Regione Puglia ed il Comune di Capurso. Per il suo “modus operandi”, ha ricevuto anche diversi riconoscimenti tra i quali ricordiamo:

la Segnalazione “Premio Innovazione Amica dell’Ambiente 2013” – promosso da Legambiente – Milano, gennaio 2014;

un Riconoscimento al Concorso Europeo “Sustainable Urban Building Contest” – promosso dalla Piattaforma Europea dell’Edilizia Sostenibile CONSTRUCTION EUROPA” in associazione con il Metropolitan Solution – Fiera di Hannover, aprile 2014;

il “Premio Innovazione Amica dell’Ambiente per il Sud” – manifestazione “Mediterre, Ambiente e Parchi del Mediterraneo” – Bari, gennaio 2010 ed

il “Premio Green Life” – evento promosso da Legambiente e Confindustria – Unione degli Industriali della Provincia di Napoli – Napoli, dicembre 2010.

* ASSOCIATO CONFINDUSTRIA BARI – BAT DAL 2010

* ASSOCIATO ANCE BARI – BAT DAL 2010 E CONSIGLIERE DAL 2011, COMPONENTE COMMISSIONI URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA, OPERE PUBBLICHE, PROGETTI SPECIALI ED EDILIZIA SOSTENIBILE.

* ASSOCIATO DES (DISTRETTO EDILIZIA SOSTENIBILE) PUGLIA DAL 2009

* COMPONENTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE FORMEDIL BARI

* COMPONENTE ANCE BARI – BAT PER L’ORGANIZZAZIONE ED IL COORDINAMENTO DEL PROTOCOLLO “CANTIERI SCUOLA” IN COLLABORAZIONE CON CITTÀ METROPOLITANA DI BARI, FORMEDIL, SINDACATI.

* COMPONENTE COMMISSIONE TECNOLOGICA INNOVAZIONE ED AMBIENTE ANCE NAZIONALE.

Chiudi

Verso lo Smart Building

Paterno
Salvatore Paterno Architetto - Centro di Fisica Edile - CFE Biografia

Architetto componente del Centro di Fisica Edile - CFE, Salvatore Paterno si occupa di fisica delle costruzioni, progettazione di edifici ad alta efficienza energetica e case passive secondo protocolli nazionali ed internazionali.

Dopo una pluriennale esperienza professionale in Alto Adige - Süd Tirol , inizia  un percorso di ricerca progettuale sul territorio pugliese per lo sviluppo di edifici passivi in condizioni climatiche mediterranee in collaborazione con una rete di esperti nazionali ed esteri.

E’ docente e relatore in numerosi convegni, seminari e corsi sui temi della sostenibilità dell’abitare e dei principali sistemi di certificazione energetica ed ambientale degli edifici.

Ha contribuito con esempi sul territorio pugliese in particolare, ed in altre regioni dell’Italia meridionale, alla realizzazione di edifici efficienti energeticamente, codificando i principi della progettazione passiva in clima mediterraneo nel protocollo Passive House Italia di cui è progettista accreditato.

 

Chiudi

Housing Sociale

D'innocenzo
Assunta D'innocenzo Direttivo AitAAL, Associazione Italiana Ambient Assisted Living Biografia

Architetto, membro del Consiglio Direttivo e socio fondatore dell’Associazione AitAAL, è attualmente consulente scientifico per progetti europei, nazionali e regionali sulla sperimentazione di tipologie e tecnologie innovative di sostegno all’invecchiamento attivo e all’abitare collaborativo nell’ambito di programmi edilizi di housing sociale. Dal 1998 al 2015, Direttore dell’Associazione Abitare e Anziani e della rivista AeA Informa. Fino al 1998, Direttore Tecnico di Agorà, Agenzia Nazionale di ricerca e sperimentazione delle cooperative di abitanti Legacoop; Direttore di ricerca per il CNR e per il Ministero Infrastrutture; esperto per il Ministero delle Infrastrutture sull’edilizia residenziale; ha coordinato le proposte e il programma sperimentale di numerosi Contratti di Quartiere I, II e III, e del Bando Ministeriale della legge 21/2001, con particolare riferimento all’edilizia per anziani (CdQ I Pinerolo, CdQ II Orbassano, CdQ II Borgaro, CdQ II Settimo Torinese, CdQ I Campobasso, CdQ I Bojano, CdQ II Larino, CdQ II Policoro, CdQ II Marsala, CdQ II Pizzo Calabro, CdQIII Vazzano, CdQ III Orbassano, Programma Anziani Lizzanello). Per diversi partner di progetto, ha coordinato gli aspetti relativi all’analisi delle esigenze abitative dell’utenza anziana, la sperimentazione e la validazione dei dispositivi tecnologici in ambiente abitativo reale, e la definizione di servizi innovativi di welfare per l’abitare collaborativo, tra i quali: Progetto Europeo SIZE, “Life quality of senior citizens in relation to mobility conditions, sui temi della mobilità nella terza età; Progetto HOST, Smart technologies for self-service to seniors in social housing, cofinanziato dal programma europeo AAL-JP; progetto cofinanziato dalla regione Toscana OMNIAROBOCARE Sistema domotico per l’assistenza domiciliare e l’assistenza agli anziani; progetto cofinanziato dalla regione Toscana Sweet-Mobilty System to promote Walking for Elderly Empowering Tourism and improve Mobility; progetto cofinanziato dalla Regione Puglia AL.TR.U.I.S.M. - ALzheimer patient’s home rehabilitation by a Virtual Personal TRainerbased UNique INformation System Monitoring; progetto di ricerca ”I borghi della salute: percorsi di rigenerazione del territorio storico minore per la valorizzazione degli insediamenti e la promozione delle politiche di coesione dei centri minori in Italia”, finanziato dall’Università di Roma La Sapienza. Docente e relatore in convegni nazionali e internazionali. Autrice di oltre 100 pubblicazioni, tra cui: D’Innocenzo, A., I servizi per l’abitare moderno, Franco Angeli, 1986; D’Innocenzo A., Continenza R., La residenza per anziani: Criteri di programmazione e progettazione”, Franco Angeli-CNR 1995; D’Innocenzo A., Morini A., Accessibile design in Italy, in Universal Design Handbook, McGraw-Hill, 2001; D’Innocenzo A., Innovazioni nell’abitare? Impariamo dagli anziani. Case per la terza età in Italia e in Europa, in Abitare il futuro, Città, quartieri, case – SAIE, 2005 – Be-ma Editrice; D’Innocenzo A. “Abitazioni innovative per la terza età: dalla famiglia allargata alla co-residenza” in Città in controluce, n.15-16, aprile 2009, C.E. Del Pavone, 2009; D’Innocenzo, A. Morini A. “Oltre le barriere dell’accessibilità e della fragilità: progettare il cohousing”, in Progettare le barriere, Inarcos n. 736/2014; D’Innocenzo A, Invecchiare a casa propria: esigenze abitative e servizi di sostegno alla domiciliarità, in “I Borghi della Salute”, a cura di Manuela Ricci, Alessandra Battisti, Bruno Monardo, Alinea 2014.

Chiudi

Le forme di sostegno pubblico

Gallo
Luigi Gallo Dirigente – Responsabile Area Innovazione e Competitività della BU Competitività e Territori - INVITALIA Biografia

Luigi Gallo, laureato in Economia e Commercio con il massimo dei voti a Napoli alla Università Federico II, Master CUOA in Banca e Finanza presso la Fondazione CUOA di Altavilla Vicentina, dottore commercialista, revisore dei conti.

Inizia la sua attività professionale in una società del gruppo Manuli con il ruolo di Credit Manager, successivamente è entrato a far parte dell’organizzazione Arthur Andersen, assumendo il ruolo di Manager (Dirigente) nell’anno 2000. In Arthur Andersen è stato il referente della Funzione Programmazione Territoriale e Finanza Agevolata, occupandosi, in particolare, di assistenza e supporto alle amministrazioni pubbliche per la attivazione e la gestione di programmi, anche cofinanziati con fondi strutturali e di strumenti della programmazione negoziata. Ha coordinato progetti finalizzati a favorire nuovi investimenti produttivi di primari gruppi industriali italiani ed esteri. Dal 2002 al 2003 ha svolto la propria attività professionale in Deloitte Consulting spa, con l’incarico di referente delle attività di Programmazione Territoriale e di Finanza Agevolata.

Da settembre 2003 è in Invitalia spa (già Sviluppo Italia), Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa Spa, dove ricopre, attualmente, l’incarico di Responsabile dell’Area Innovazione e Competitività. Nell’ambito di tale incarico si occupa di promuovere, coordinare e gestire programmi e progetti a favore ed a supporto delle Amministrazioni Pubbliche, in particolare, nell’ambito dei temi di ricerca e dell’innovazione, finalizzati a favorire e rafforzare la competitività dei territori. Componente di Comitati Tecnico-Scientifici e di Commissioni per la valutazione di progetti di ricerca e di trasferimento tecnologico presso il Ministero Istruzione Università e Ricerca, Ministero dello Sviluppo Economico, Amministrazioni Regionali ed Enti di Ricerca.

Chiudi

Longhi
Sauro Longhi * Rettore - Università Politecnica delle Marche
Draoli
Mauro Draoli Responsabile Servizio strategie di procurement e innovazione del mercato - Agenzia per l'Italia Digitale Biografia

Romano, ingegnere elettronico, sposato con tre figli. Dal 2006 è responsabile del Laboratorio di sperimentazione di tecnologie e applicazioni IT di DigitPA (ex CNIPA). Coordina i programmi di ricerca e di innovazione, in partnership con altre Amministrazioni, le Università e i Centri di Ricerca.

Dal 2003 al 2006 è stato in assistenza al Collegio del CNIPA, e ha partecipato allo sviluppo di alcuni progetti strategici per la pubblica amministrazione: dematerializzazione della documentazione amministrativa, accessibilità delle tecnologie ICT ai disabili,'interattività nella televisione digitale terrestre. Ha partecipato ai lavori delle competenti Commissioni interministeriali sulla dematerializzazione, l'accessibilità e lo sviluppo della televisione digitale terrestre.

Dal 1999 al 2003 è tecnologo del Consiglio Nazionale delle Ricerche, tra il 2001 e il 2003 è stato membro, presso il CERN di Ginevra, del Technical Board per lo sviluppo dell'infrastruttura di supercalcolo dell'acceleratore nucleare Large Hadron Collider.

Dal 1994 al 1999 ha svolto attività di ricerca nel settore del multimedia, della video comunicazione e delle reti a larga banda, collaborando con il Laboratorio di Reti Multimediali dell'Istituto di Analisi dei Sistemi ed Informatica del CNR.

Tra il 1995 e il 1998 è nell'industria, consulente nel settore media, telecomunicazioni e informatica, lavorando per primari operatori di settore (RAI, Telecom).

Nel 2005 è nominato tra gli esperti della Commissione Italiana per la Valutazione della Ricerca (CIVR) e partecipa alla campagna di valutazione del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca (MIUR). E' membro dell'Associazione Internazionale Sistemi Informativi (AIS), per la quale coordina il focus gruop italiano sull'egovernment, dell'Internet Society (ISOC) e dell'AICA (Associazione Italiana Calcolo Automatico).

Collaboratore del centro di ricerca per i sistemi informativi e docente presso le Facoltà di Economia dell'Università LUISS e dell'Università Cattolica del Sacro Cuore in Roma. E' docente di "organizzazione di sistemi informativi" presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell'Università di Tor Vergata. Dal 1996 al 2001 è stato docente di Sistemi Operativi presso facoltà di Ingegneria dell'Università La Sapienza.

Da sempre sostiene e realizza programmi di stage e di formazione per giovani laureati, promuovendone le attività di ricerca e l'inserimento nel mondo del lavoro.

E' autore di numerose pubblicazioni in riviste e conferenze internazionali e nazionali, in cui ha trattato temi legati alla gestione di reti di comunicazione e dei sistemi informatici complessi, ai processi di dematerializzazione, ai modelli nell'economia dell'innovazione.

Chiudi

Albino
Vito Albino Presidente - ARTI PUGLIA Biografia

Nato a Bari il 10/9/1957, si laurea nel 1982 in Ingegneria Meccanica presso l’Università di Bari.

Dal 1995 al 1998 è membro del Comitato scientifico del Parco scientifico “Tecnopolis-Csata” di Valenzano (Bari).

Dall’Ottobre 2000 è professore ordinario di Ingegneria economico-gestionale (SSD ING-IND/35) presso il Politecnico di Bari (dal 1988 al Settembre 2000 è stato ricercatore e professore associato di Ingegneria economico-gestionale presso l’Università della Basilicata).

È fondatore e responsabile scientifico del Laboratorio di Knowledge Management del Politecnico di Bari.

Nel 2002 è componente del Gruppo di Lavoro del MIUR per la selezione dei progetti di internazionalizzazione del sistema universitario italiano

Dal 2003 al 2009 è Direttore del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Gestionale del Politecnico di Bari.

Dal 2006 al 2016 è membro del Comitato scientifico del corso di dottorato in Gestione dell’innovazione e dello sviluppo prodotto della Scuola Interpolitecnica di Dottorato (Bari, Milano, Torino).

Dal 2006 al 2010 è componente del Comitato Ordinatore della Facoltà di Economia, Università della Basilicata (Potenza).

Dal 2007 al 2009 è Presidente dell’Associazione italiana di Ingegneria Gestionale.

Nel 2010 è co-direttore della Scuola estiva “Sustainable Strategies and Operations” presso la Columbia University (NY, USA).

Dal 2011 è componente del Consiglio di Territorio Sud Continentale di UniCredit (dal 2011 al 2012 è vice-presidente per Puglia e Basilicata).

Dal 2012 al 2013 è stato membro della commissione Polimi International Fellowship del Politecnico di Milano.

Dall’Ottobre 2012 al Settembre 2013 è prorettore delegato per l’Industrial Liaison Office del Politecnico di Bari.

Dal Dicembre 2013 è prorettore delegato per la ricerca e il trasferimento tecnologico del Politecnico di Bari.

Dall’Agosto 2014 al Dicembre 2016 è presidente del distretto tecnologico pugliese della meccatronica (MEDIS).

Dall’Agosto 2016 è commissario straordinario per l’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione (ARTI) della Regione Puglia.

Ha svolto attività di ricerca e seminari presso numerose università italiane e straniere tra cui la University of Cincinnati (OH, USA), il Massachusetts Institute of Technology (MA, USA), la Syracuse University (NY, USA), la Columbia University (NY, USA), la New York University (NY, USA), la University of South Florida (Tampa, FL, USA), la Keele University (UK), l’INSA (Lyon, F) e la VIA University College (Horsens, DK).

Chiudi

Agrimi
Adriana Agrimi Sezione Ricerca Innovazione e Capacità Istituzionale - Regione Puglia Biografia

In qualità di Dirigente del Servizio Ricerca Industriale e Innovazione della Regione Puglia, è responsabile delle Linee di intervento per la Ricerca e l’Innovazione del PO FESR 2007-2013 ed ha curato la definizione della Smart specialization strategy regionale.

Chiudi

Ruscitti
Giancarlo Ruscitti Direttore del Dipartimento per le politiche per la salute, il Benessere sociale e lo sport per tutti - Regione Puglia

Conclusioni

Capone
Loredana Capone Assessore allo Sviluppo economico, competitività, attività economiche e consumatori, Energia, Reti ed Infrastrutture materiali per lo sviluppo, Ricerca Industriale e Innovazione - Regione Puglia Biografia

Nata a Lecce il 14 Febbraio 1964, è sposata con l'ing. Massimo Romano e mamma di quattro figlie.
Attuale Vicepresidente della Giunta Regionale della Puglia.
Laureata in Giurisprudenza con il massimo dei voti, apre lo studio legale come avvocato amministrativista.
Nel 1992 riceve la “Toga d’Onore”, e nel 1994 la nomina  a Magistrato Onorario.
Nel 1995 è nominata “assessore tecnico” al Comune di Lecce con delega all’Ambiente e nel 1996 con delega all’Urbanistica.
Nel 1997 entra a far parte del Consiglio di Amministrazione dell’Università di Lecce.
Nel 1998 è eletta segretario provinciale del Partito Popolare Italiano e,nel 1999, Consigliere Nazionale.
Nel 2000 diviene Assessore provinciale e nel 2004 viene eletta Consigliera provinciale nel collegio Lecce-centro che non aveva mai espresso
consigliere e viene nominata vicepresidente della Provincia di Lecce.
A luglio 2009, il Governatore della Regione Puglia Nichi Vendola la nomina vicepresidente e assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia.
Eletta nel 2010 Consigliera regionale (una delle tre donne su 70 consiglieri) viene confermata nel ruolo di vicepresidente della Regione Puglia e assessore allo Sviluppo Economico.

Chiudi

* In attesa di conferma

Torna alla home